Come scegliere una porta blindata

Sentirsi al sicuro è uno dei principali bisogni umani. Date le numerose storie di cronache di furti in attività commerciali e soprattutto in diverse abitazioni, diventa dunque essenziale proteggersi da eventuali effrazioni. Come? Scegliendo una porta blindata adatta alle proprie esigenze e perfetta per i diversi contesti residenziali, dal centro della città alla campagna. In primis, quando decidi di acquistare una porta blindata devi verificarne il livello di sicurezza anti-effrazione in base al contesto abitativo, cioè se ti serve un portone da esterno o all’interno di un condominio per esempio, poi considerare la frequenza di passaggio nella zona, la posizione geografica e la facilità di accesso. Il livello di sicurezza della porta blindata può essere certificato dall’azienda produttrice, come fa Orsini Serramenti, o da chi si occupa di installarla.

La porta blindata può essere, inoltre, un elemento per impreziosire ulteriormente l’abitazione. La nostra azienda infatti ti offre diverse classi antieffrazioni e vari rivestimenti speciali che si inseriscono in modo armonico e naturale tanto negli ambienti esterni quanto negli interni di una struttura abitativa. La nostra offerta include porte in legno o altri materiali di qualità che aggiungono un tocco di carattere, stile e personalità alla tua casa a prezzi contenuti. Possiamo realizzarle su misura e personalizzarle come preferisci per colore e in base al budget.

Un altro fattore rilevante da tener conto nella scelta della porta blindata è il livello di isolamento termico, acustico e la protezione dagli agenti atmosferici, specie se si tratta di una porta per esterni.

Pannello per porta blindata: come coniugare l’estetica alla funzionalità

Il pannello per porta blindata è un elemento imprescindibile nella scelta del serramento più adatto a coniugare la funzionalità della porta con l’estetica della struttura, specie se si tratta di un condominio (e quindi bisogna attenersi alle regole di “uniformità” di palazzo per evitare questioni con gli altri condomini).

Infine, non si può tener conto del tipo di serratura più sicura, come quella dotata di punti di bloccaggio con  piastre anti trapano ed anti-manomissione a protezione del cilindro. Per essere “inattaccabile” la serratura dovrà avere almeno cinque punti di blocco, un blocco anti-card ed uno anti-leva, la protezione anti-trapano ed un defender (cioè la parte in acciaio che protegge il cilindro da scassi) con mostrine anti-tubo.

Richiedi un preventivo senza impegno e mettiti al sicuro!

 

 

 

 

Chiama ora!